Dove trovare un cerotto di bellezza?

Prendi un oggetto di semplice fattura, ma dotato di proprietà magiche.
Un cerotto tondo, bianco, simile a tanti altri presenti sul mercato, ma unico nel suo genere. Rivoluzionario. Un cerotto forte e potente, un cerotto di bellezza, in grado di modificare, in soli 15 giorni, l’atteggiamento e la percezione del ristretto numero di persone che hanno testato il prodotto.

E le opinioni dei potenziali consumatori in merito a questo nuovo cerotto? Entusiastiche! Tutti lo vorrebbero acquistare e ne consiglierebbero l’uso ad altre persone.

Questi sono i risultati ai quali è giunta Ann Kearney -Cooke, una psicologa e ricercatrice della Columbia University, che ha realizzato una ricerca di mercato per testare il cerotto RB-X, un cerotto di bellezza. La metodologia di ricerca è facilmente replicabile: è stato selezionato un campione di possibili acquirenti (donne, in quanto più sensibili al tema della bellezza), al quale veniva richiesto di lasciare applicato sul braccio il cerotto per 12 ore, in modo che potesse rilasciare gradualmente tutte le sue proprietà. Alle intervistate veniva richiesto anche di tenere un video-diario per registrare quotidianamente eventuali cambiamenti intercorsi nei 15 giorni successivi.

Dopo i primi giorni iniziali contraddistinti da perplessità in merito all’efficacia del cerotto stesso, le intervistate hanno iniziato ad avvertire dei piccoli cambiamenti, rafforzatisi sempre più con il trascorrere del tempo. Al termine dei 15 giorni si sentivano belle e hanno reso testimonianza dei cambiamenti avvenuti in loro, che spaziavano dall’acquisto di un nuovo abito che lasciava scoperte le braccia (cosa mai avvenuta in passato, in quanto mostrava il punto debole dell’intervistata), al cambio d’acconciatura che evidenziava un volto solitamente coperto dai capelli. Anche i sorrisi hanno iniziato ad atteggiare diversamente le labbra e l’esperienza vissuta è stata talmente potente da aver cambiato loro la vita. Infatti, hanno riferito di sentirsi più a loro agio, più sicure di se stesse da quando portavano il cerotto. Un oggetto percepito come una calamita, in grado di tirare fuori i tesori nascosti dentro di sé e che ci fanno sentire belle e ci fanno stare veramente bene.

Ma quali sono le sostanze contenute in questo prodigioso cerotto? Nessuna! Il cerotto non contiene nulla! E dunque? Come può ottenere tutti questi cambiamenti in termini di bellezza visibile?

Si tratta di una nuova puntata dello storytelling di Dove imperniata su un nuovo concetto di bellezza, più naturale, più reale, non artefatta attraverso software che consentono di ritoccare qualsiasi minima imperfezione. Attraverso questo esperimento Dove ha verificato empiricamente come un piccolo aiuto esterno possa infondere sicurezza e autostima anche nelle donne più restie a credere in se stesse.
In passato Dove si era rivolto ad un pubblico più giovane, quello delle liceali, cercando di lavorare con loro per individuare nuovi canoni di bellezza e per condividere con loro dei valori più positivi. La ridefinizione del concetto di bellezza, la sua individuazione all’interno di sé ha portato una carica emozionale talmente forte da convincere alcune ragazze con una limitata autostima a scattarsi dei selfie per poi esporli in una mostra pubblica.

Anche il video sui ritratti realizzati da un artista (video bellissimo, che vi consiglio di rivedere) metteva in evidenza questa propensione da parte delle donne ad evidenziare solo gli aspetti negativi della propria persona, sminuendosi e non valorizzando le caratteristiche distintive di ciascuno di noi.

Ancora una volta Dove si rivela essere un brand in grado di ascoltare il suo pubblico, di capirne le esigenze e di porsi al suo servizio, di prendere le donne per mano, per condurle verso una maggior consapevolezza di sé, per aiutarle a cambiare prospettiva e imparare ad accettarsi così come si è con i propri difetti e i propri tratti distintivi, che insieme costituiscono l’unicità di una persona. E in questa riscoperta forza interiore risiede la vera bellezza, perché “la bellezza è uno stato mentale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *