Blogtiquette e netiquette: il galateo in rete

Sai cosa è successo a mio cugino?

Insomma, non proprio a mio cugino di sangue, ma ad un lontano cugino virtuale, Davide Licordari.

Davide ha pubblicato sul suo blog L’imperdibile guida al successo sui social media, un post completo di una rappresentazione grafica dei quattro social media principali (realizzata da Andrea Antoni), in grado di visualizzare in modo immediato le principali tematiche trattate in ciascun social network e di fornire indicazioni sull’uso che ne viene fatto da parte della popolazione digitale. L’immagine (che originariamente riportava anche i riferimenti agli autori) ha navigato in rete approdando a numerosi siti. Nel suo peregrinare deve avere però incontrato delle tempeste molto forti e deve aver lottato contro le alte onde del web. Infatti, quando è stata individuata alla fine sull’isola di Tumbler era ormai naufraga e priva delle sue insigne distintive: i credits e i link alla fonte originale.

A me è andata meglio! Un mio post pubblicato sul sito di Dario Vignali è piaciuto a tal punto che un paragrafo è stato riportato in una pubblicazione, con tanto di fotografia e riferimento al mio blog. Se è vero che fa piacere che stralci di un proprio post vengano citati in un articolo alla stregua di Mauro Belloni e Joe Pulizzi, d’altra parte sorge però spontanea la domanda se questo genere di comportamenti siano corretti, se pubblicare su una rivista parte di un post e una foto all’insaputa del diretto interessato, o appropriarsi di immagini da cui vengono eliminati i crediti (i riferimenti agli autori), o diffondere come proprie delle opere nate dalla creatività di altri sia un comportamento da tenere.

imperdibile_guida-840x1024

Esistono dei copyright, una serie di diritti di cui gode l’autore di un’opera d’ingegno, comprese quelle intellettuali, che si applicano anche ai blog, in quanto scrivere un post richiede fatica e spesso anche un sottostante lavoro di ricerca. Esiste un galateo del web, la netiquette (che significa letteralmente “buona educazione da adottare in rete”) ed esiste anche un galateo del blog, la blogtiquette che indicano delle regole che sarebbe corretto adottare quando ci si relaziona in rete.

In ogni caso si parte da un caposaldo ben preciso: se si posta del materiale originale (testo o immagini composte personalmente) o in caso si partecipa ad una discussione di gruppo, il copyright relativo a quanto scritto è tuo.

È un errore ritenere che le informazioni pubblicate in rete siano di dominio pubblico, ossia che non siano coperte da copyright e pertanto che possano essere copiate liberamente e condivise: i diritti d’autore spettano a chi ha digitato quelle specifiche parole e a chi ha realizzato quell’immagine. È possibile citare alcune frasi di utenti della rete, ma in tal caso la netiquette prevede che venga almeno richiesto il permesso di farlo, soprattutto se sono frasi estratte da una discussione online, le quali, decontestualizzate potrebbero avere un diverso significato, oppure potrebbero essere state scritte nell’impeto di un particolare stato d’animo e pertanto con l’uso di parole o toni piuttosto duri.

beautiful-girl-mirror-hd-wallpaper

 

Quindi? Che fare?

“Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”,

ossia occorre portare rispetto per le altre persone e per il loro lavoro.

 

Questo si potrebbe tradurre nell’adozione di alcuni accorgimenti comportamentali dettati dal buon senso, come ad esempio citare sempre la fonte e l’autore che ha scritto un post, scattato una foto o creato un’immagine.

Invece, se si volesse lasciare un commento su un blog o su una community, sarebbe utile almeno:

  • evitare l’uso del MAIUSCOLO, in quanto nel web è come urlare
  • non utilizzare toni aggressivi, o parole che potrebbero essere offensive
  • lasciare commenti pertinenti con l’argomento trattato nel post
  • evitare di trasformare il commento in una pubblicità, trasbordante di link e riferimenti al proprio blog/sito
  • avere il buon gusto di non sottolineare errori nel post o evidenziare malfunzionamenti rilevati nella piattaforma.

Sarebbe chiedere troppo?

6 commenti su “Blogtiquette e netiquette: il galateo in rete

  1. Salve. Avrei un problema. Da qualche tempo commento regolarmente su un blog – e con “regolarmente” intendo più volte al giorno. Gli amministratori sono molto gentili con me, davvero, e mi fanno sentire come a casa mia; ciononostante a volte temo di essere eccessiva. Se scrivo loro spesso è perché mi hanno aiutato più volte e io sono una persona molto affettiva; tuttavia oggi un utente con un nickname un po’ offensivo nei confronti del mio ha lasciato un commento nella chat, e gli amministratori, che lo hanno visto, perché hanno anche commentato di nuovo, non hanno detto o fatto nulla. Secondo voi sono diventata di peso? Sono troppo presente? Non lo faccio apposta, ma ho paura di non essere sempre gradita. Cosa posso fare? Come posso capire se sono diventata antipatica agli utenti di quel blog? Grazie infinite fin d’ora.

    1. Angela, l’unico consiglio che posso darti, quello di utilizzare sempre il buon senso, di restare nel “giusto mezzo” dei latini e portare rispetto, sempre, per le persone e le opinioni altrui. Anche quando scrivi dei commenti rileggi, quanto hai scritto e domandati se il tuo pensiero potrebbe essere frainteso: spesso noi intendiamo dire una cosa, ma le parole utilizzate, la mancanza dei toni e delle micro-espressioni facciali possono lasciare adito a fraintendimenti.
      E porta pazienza, soprattutto se non ti dovessero rispondere o difendere: avranno sicuramente avuto dei motivi validi, probabilmente non legati a te, dal momento che, tu stessa, riconosci che ti aiutano più volte e ti fanno sentire a casa.
      Stai serena! Un abbraccio

  2. premessa:i’m new entry d internet e tecnologia.domanda:sicuri che il maiuscolo equivalga SOLO a urlare?..nella carta stampata equivale anche a sottolineare un concetto o a evidenziarlo,insomma,a eliminare il rumore di fondo;spesso lo uso in questo modo..
    merci:)

    1. Ciao Maria,
      il modo di leggere sul web è diverso da quello che avviene su carta, per cui già nel 1995 sono state individuate delle regole da adottare per avere un buon comportamento in rete, la cosiddetta netiquette. Queste linee guida, sottoscritte a livello internazionale, hanno dato vita al Netiquette Guidelines. E’ qui che si sancisce che l’uso del maiuscolo nel web per scrivere una parola equivale ad urlare e si suggerisce di utilizzare il grassetto e il corsivo per dare enfasi, mentre gli smile dovrebbero essere impiegati per indicare il tono di voce.

    1. Certamente Davide,
      a te è concesso commentare in maiuscolo e con toni accesi: sei mio CUGINO virtuale 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *